Contributi previsti dal bonus pubblicità

bonus pubblicità, contributi

Il credito d’imposta, che determina i contributi previsti dal bonus pubblicità, viene calcolato sul valore incrementale del 75%, aumentato al 90% per le PMI e le Startup innovative (previo pronunciamento della Commissione Europea sulla compatibilità con gli aiuti di stato). Sono considerate PMI le imprese con meno di 250 dipendenti e un fatturato inferiore a 50 milioni di euro.

Per l’anno 2017 il bonus è riferito esclusivamente al periodo dal 24 giugno al 31 dicembre, calcolato sull’incremento rispetto allo stesso periodo dell’anno 2016. Per l’anno 2018 si prende a riferimento l’anno intero rispetto all’anno 2017. Pertanto, oltre alle spese già effettuate durante l’anno, nella domanda occorre comunicare gli investimenti che si intendono ancora effettuare entro l’anno in corso.

Oltre all’effettivo bonus pubblicità, ovviamente, l’incremento di investimenti pubblicitari rispetto all’anno precedente genereranno un ulteriore interessante sgravio sul nuovo bilancio.

Calcola lo sgravio contributivo effettivo.