Spese rendicontabili

Spese rendicontabili, bonus pubblicità, 2018

Le spese rendicontabili in via preventiva sono ammissibili gli investimenti pubblicitari riferiti all’acquisizione di spazi pubblicitari e inserzioni commerciali, al netto delle spese accessorie, dei costi di intermediazione e di ogni altra spesa diversa dall’acquisto dello spazio pubblicitario anche se ad esso funzionale o connesso.

Sono quindi spese rendicontabili esclusivamente spese su:

  • Giornali quotidiani e periodici cartacei e/o giornali editi in formato digitale, iscritti al Registro degli operatori di comunicazione (ROC) o presso il Tribunale di competenza e dotati di un direttore responsabile. N.B.: Se l’edizione è esclusivamente digitale (giornale online) i contenuti informativi devono essere fruibili (in tutto o in parte) a pagamento; se l’edizione è sia digitale che cartacea, la fruibilità online può essere a titolo gratuito.
  • Emittenti (solo dal 2018) televisive e radiofoniche locali, analogiche e digitali, iscritte al ROC (Registro degli Operatori di Comunicazione).
    A consuntivo, per accedere al credito d’imposta occorre un’apposita attestazione di un commercialista/revisore, basata sulle effettive fatture registrate e opportunamente saldate.

Verifica i tuoi requisiti e imposta la tua pratica